Loading color scheme

foto autore
 
Andrea Aglieri nasce a Milano, il 25 gennaio 1988. 
Ottenuto il diploma di scuola superiore, nel 2007, si trasferisce a
Bologna, dove studia cinema (al DAMS) e si laurea con una tesi su “Clint
Eastwood e il cinema contemporaneo” (2012). Sempre datato 2007 è il
primo cortometraggio che gira sotto casa con una piccola videocamera
digitale insieme a qualche amico. Tra il 2008 e il 2009 realizza per
esercizio e sano divertimento, alcuni brevi cortometraggi con i compagni
di corso e frequenta un laboratorio teatrale (Teatri di vita).
All’università conosce un suo coetaneo, aspirante sceneggiatore, che gli
offre la possibilità di dirigere un film in Sicilia. Accetta; più che altro per
imparare il mestiere, avere l’occasione di stare su un set e vedere come
si lavora. Grazie alle riprese di questo progetto conosce Andrea Baglio,
che diventa suo attore feticcio e grande amico.
Terminati gli studi firma la regia di "Due splendidi attori" (2014), una
commedia indipendente, girata in condizioni precarie, con un budget
irrisorio.
Nei mesi successivi alle riprese del film comincia a lavorare sul web,
tramite il canale Youtube di Andrea Baglio (dicembre 2013 -­‐ luglio 2015),
(più di 80.000 iscritti, 4.000.000 di visualizzazioni) che, all’interno della
piattaforma, costituisce tuttora un’anomalia, poiché cerca di proporre
video di qualità e, nonostante questo, ha un feedback molto positivo con
il pubblico.
Monta e dirige insieme allo stimato amico il cortometraggio
drammatico-sperimentale “La PROVA” (2015), realizzato a zero-budget.
Il corto è un successo in diversi festival internazionali, tra cui il Los
Angeles CineFest (migliore corto), il medFF (migliore corto e migliore attore) e
il Napoli Cultural Classic, dove vince il premio di migliore cast.
Nel 2016 decide di prendersi una pausa dai set, per dedicarsi totalmente
all’approfondimento di alcuni argomenti importanti, come la recitazione
e la sceneggiatura. Frequenta un corso di teatro (TeatRing) tenuto da
Marianna Esposito. Va a lezione da Ombretta De Biase (autrice del
manuale “Il Metodo Strasberg in dieci lezioni” – Dino Audino Editore, 2014) e
s’iscrive a “La macchina dei sogni”, una piccola scuola di cinemamilanese,
dove segue il corso di sceneggiatura tenuto da Chicca Profumo.
Proprio durante questo periodo nasce l’idea de "Il giorno dopo" (2017),
cortometraggio che vede Andrea Baglio come protagonista.
Il cortometraggio in questo momento sta partecipando a diversi festival
internazionali e ha permesso ad Andrea Baglio di essere premiato per la
sua interpretazione come migliore attore protagonista all’ultimo Napoli
Cultural Classic e al Barcelona Planet Film Festival. Il cortometraggio ha
vinto anche due premi per la miglior fotografia (Barcelona Planet Film
Festival e Short Polis Film Festival) e uno per il miglior montaggio (Marenia
Short Award). Recentemente è arrivato in finale al Corto Pepper Fest su
più di 500 cortometraggi iscritti.